Conferenza Lancini

Martedì 29 maggio: Timiotera ospita Matteo Lancini

Una serata davvero riuscita per la quale ringraziamo davvero i Padri Salesiani per la loro ospitalità e tutti i soci che si sono adoperati per far funzionare al meglio le cose.

Abbiamo avuto moltissime preiscrizioni e in sala erano presenti 121 genitori oltre ai soci che hanno curato l’organizzazione e l’evento.
Molti genitori ci hanno scritto e ad alcuni abbiamo chiesto di poter pubblicare le loro sensazioni; eccone alcune:

“Seminario interessantissimo, il tempo è volato al ritmo serrato della ilarità narrativa dell’oratore. Matteo Lancini non si è risparmiato: eccellente comunicatore, dotato di notevole presenza scenica, ha catturato e divertito ininterrottamente la platea. La sala strabordante è il migliore riconoscimento che si poteva riservare alle nostre “guide” e ai volenterosi genitori di Timiotera.”
Silvia

Un grazie “pieno ” per la bellissima opportunità . Trasmettere la profondità con leggerezza . Creare spazi di consapevolezza mostrando “copioni” che accolti si sono poi sciolti da me . Immettere nuovi codici dove le possibilità diventano interessanti punti di vista . Guardare me e mio figlio  e chi mi ha generato con occhi di Perdono .
…e tanto altro mi porto nella mia cassetta degli attrezzi utile ma più leggera.
Gratitudine e stima a Matteo Lancini e a Voi tutte.”
Angela di Camogli

Lorenzo ha pubblicato sul sito del Comitato Genitori di Quinto Nervi alcune note sull’incontro che ha intitolato: Grida Lancinanti

Matteo Lancini, psicologo e psicoterapeuta, presidente della Fondazione Minotauro e dell’AGIPPsA (Associazione Gruppi Italiani di Psicoterapia Psicoanalitica dell’Adolescenza)

“Lasciar fare, interpretare ogni richiesta come un bisogno, dare sempre ragione al proprio figlio in virtù della sua intrinseca e innata bontà non rappresentano soltanto alcune delle abitudini educative più diffuse, ma fanno parte del bagaglio di convinzioni radicate e date per scontate da molti adulti contemporanei.
Legittimare qualsiasi comportamento dei bambini è pratica assai diffusa, che tuttavia si accompagna a non pochi rischi educativi.
Anticipare e poi tutelare in modo cieco e incondizionato tutto ciò che il proprio figlio esprime sono, per esempio, un efficace fertilizzante della fragilità narcisistica. Quella che siamo ormai abituati a incontrare negli adolescenti contemporanei”

L’evento su Genova Todaysu Genova 24   e su Mente Locale